venerdì, 16 Aprile 2021

Unicredit: un Convention Bureau nella costa orientale

Venerdì 24 ottobre convegno a Catania: si discuterà del progetto pilota

UniCredit sembra fare sul serio nel suo progetto di potenziamento del turismo congressuale quale strumento per destagionalizzare i flussi turistici nel Sud Italia. E così, come da noi anticipato su sicilia.travelnostop.com il 17 giugno nella news “Unicredit guarda al turismo congressuale siciliano”, il gruppo intende costituire un Convention Bureau oltre a mettere a disposizione degli operatori del settore tutta la sua capacità di supporto finanziario per migliorare e integrare le strutture esistenti e le modalità di esercizio. Area prescelta per l’avvio dell’iniziativa è la costa orientale dell’Isola. Da qui partirà il progetto pilota di un Convention Bureau che opererà in collaborazione con le strutture e le istituzioni per lo sviluppo turistico delle aree di Messina (con Taormina), Catania, Siracusa e Ragusa, e che poi potrà essere esteso alla Sicilia Occidentale e alle altre aree del Mezzogiorno. L’obiettivo è la creazione di una filiera dell’industria turistica congressuale. Tutti argomenti che saranno al centro del convegno "Turismo congressuale: un’opportunità per la Sicilia", a Catania, nei locali del complesso Le Ciminiere, il prossimo 24 ottobre, a partire dalle 9.30. In realtà la scelta della data dell’incontro, a cui parteciperanno, tra gli altri, Josè Rallo, presidente del comitato territoriale di Unicredit Sicilia, Sebastiano De Luca, presidente Federalberghi Sicilia, Ivano Lo Bello, presidente Confindustria Sicilia, Raffaele Lombardo, presidente della Regione Sicilia e Alessandro Profumo, amministratore delegato di Unicredit Group, è infelice considerato che è in concomitanza con l’inaugurazione di un importante fiera di settore nazionale.
 

News Correlate