mercoledì, 20 Gennaio 2021

Lecce studia nuovi percorsi turistici nel centro storico

Sollecitazioni in tal senso arrivano dalla categoria degli artigiani

Gli artigiani del centro storico di Lecce chiedono di non essere esclusi dai circuiti del turismo cittadino. Attualmente infatti, si dicono penalizzati perché decentrati in quanto i turisti si concentrano nelle vie più frequentate per gli acquisti. Chiede una soluzione Lino Aralla, Presidente della Circoscrizione Centro-Mazzini. "Artigianato locale, un patrimonio storico-culturale da tutelare ed esportare nel mondo, assicurando così la sopravvivenza di un settore oggi fortemente in crisi. "Gli artigiani delle vie: Vico Pane e Vino, Dei Perroni, Dell’Acaya e Dei sepolcri Messapici hanno bisogno di visibilità e l’unico modo per offrirgliela è quello di convogliare i flussi turistici tra queste strade coinvolgendo i tour operator tramite l’assessorato al Turismo che ha già dato la propria disponibilità al progetto”. E’ stato convocato infatti per domani, il Consiglio della I Circoscrizione che valuterà insieme all’assessore Massimo Alfarano tutte le iniziative adottabili per sanare una situazione che rischia di far cessare attività che sono il vanto della città.  “E’ auspicabile – aggiunge Aralla – un tavolo tecnico tra Assessorato al Turismo e operatori turistici, sul quale discutere le ragioni di chi giornalmente produce con passione, tradizione e cultura pezzi della nostra storia, permettendo a chi visita la nostra città di conoscere anche gli angoli più remoti del nostro meraviglioso centro storico”.

News Correlate