mercoledì, 23 Giugno 2021

A Comiso segnali di ripresa tra educational e bando per vettori

Educational tra Comiso, Ragusa, Scicli, Modica e Chiaramonte per un gruppo di tour operator del centro-nord Italia che hanno havuto anche modo di incontrare Rosario Dibennardo, amministratore delegato di Soaco, società di gestione dello scalo di Comiso. Il Comune di Comiso è stato protagonista della tappa di giovedì 20 maggio. “Dopo un anno molto difficile, è tempo di rimettere in moto le politiche turistiche – ha commentato l’assessore al Turismo del Comune di Comiso, Dante Di Trapani -. La visita di operatori del settore che guardano con grandissimo interesse il nostro territorio ci ha fornito spunti e prospettive delle quali fare tesoro. E ci ha dato modo di allacciare rapporti dai quali trarre nuova linfa. Tutto questo, ci fa ben sperare per il futuro immediato. Possiamo offrire tantissimo, dobbiamo solo crederci, organizzarci e perseverare”.

Intanto, nei giorni scorsi la Soaco ha pubblicato l’Avviso pubblico per l’erogazione dei contributi alle compagnie aeree ai sensi del quadro temporaneo in materia di aiuti di stato e del dl 19 maggio 2020 n.24 convertito con modificazioni dalla legge 17 luglio 2020 n.77. Si tratta della possibilità di utilizzare i fondi ex Insicem come incentivo alle compagnie aeree, come stabilito dal protocollo d’intesa stipulato tra la Soaco e il Libero Consorzio Comunale di Ragusa, con cui sono stati definiti strumenti e procedure per una azione di promozione del territorio mediante l’istituzione di nuove rotte o il potenziamento di quelle esistenti all’aeroporto di Comiso. L’avviso è finalizzato ad assicurare misure di sostegno ai vettori aerei mediante la corresponsione di un contributo per ogni passeggero in partenza dall’aeroporto “Pio La Torre di Comiso”, contributo che verrà erogato dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa direttamente ai vettori aerei in presenza delle condizioni disciplinate nell’avviso, consultabile onlines sul sito aeroportodicomiso.eu. La disponibilità delle risorse è di 1,6 mln dal 1 giugno al 31 dicembre 2021.

News Correlate