giovedì, 28 Gennaio 2021

A Fontanarossa radar anti cenere lavica

E nella prima settimana di ottobre i passeggeri crescono quasi del 6%

Segnali di ripresa dall’aeroporto internazionale di Catania: durante la prima settimana di ottobre sono aumentati passeggeri (+5,91%) e movimento aeromobili (+4,81%). "Un dato, questo – commenta Gaetano Mancini, presidente della Sac, la società di gestione dello scalo – che conferma le attese: già a fine settembre avevamo riscontrato un seppur minimo aumento di passeggeri rispetto allo stesso mese del 2008 (+2,492) che ci aveva fatto intuire una certa ripresa sull’andamento del traffico".
Inoltre la Sac ha avviato una convenzione con la Protezione Civile per installare un prototipo di apparecchiatura radar finalizzata ad individuare le nubi di cenere lavica in caso di emissioni conseguenti a fenomeni eruttivi. "L’obiettivo – spiega Mancini – è quello di consentire agli aerei di navigare in condizioni di sicurezza anche in presenza di nubi di cenere lavica evitando il ripetersi della chiusura dell’aeroporto, unica porta di accesso al nostro territorio. Una circostanza, quella della chiusura, già verificatasi solo pochi anni fa – ricorda Mancini – e che ha generato disagi e danni a tanti cittadini siciliani. L’augurio è che a questi ultimi possano derivare maggiori certezze dai risultati di questa sperimentazione e dal definitivo avvio dell’aeroporto di Comiso".

News Correlate