martedì, 20 Aprile 2021

Catania, per la cenere nuova chiusura dello scalo

Fontanarossa ha riaperto stamattina. Alle 12.10 l’aeroporto di Reggio

Dopo le nuove esplosioni vulcaniche dell’Etna registrate ieri, nel pomeriggio sono stati chiusi gli scali di Catania e di Reggio Calabria. Con il crepuscolo e la mancanza di visibilità notturna l’ARO dell’Enav ha dichiarato l’inagibilità, per motivi di sicurezza, dello scalo dello Stretto, e l’Enac ne ha disposto l’immediata chiusura, avvenuta alle ore 17.40: i voli diretti a Reggio Calabria sono stati dirottati a Lamezia Terme. Fontanarossa, invece, è stata chiusa alle 18 a scopo precauzionale dalla direzione dello scalo per la cenere vulcanica. Ma già da stamattina, intorno alle 7, lo scalo è stato riaperto al traffico aereo. Durante le scorse settimane l’aeroporto etneo era stato chiuso per tredici notti consecutive. Ha riaperto alle 12.10, invece, l’aeroporto dello Stretto, chiuso da ieri pomeriggio per la presenza sullo spazio aereo della nube vulcanica dell’Etna. “La presenza di venti in quota sullo spazio aereo dell’aeroporto dello Stretto, costanti in direzione Nord Ovest – è scritto in una nota – ha permesso di rilevare, alle 12.10, l’allontanamento della nube di cenere lavica e la possibilità di riaprire immediatamente lo scalo”.

News Correlate