venerdì, 14 Maggio 2021

Comiso, il sindaco: sì a intitolare scalo a Pio La Torre

L’appello ha già raccolto le firme di numerosi intellettuali siciliani

Il sindaco Giuseppe Digiacomo condivide la proposta del centro studi “Pio La Torre” di intitolare l’aeroporto di Comiso al segretario regionale del Pci ucciso dalla mafia il 30 aprile 1982. L’appello, presentato ieri a Palermo, ha già raccolto le firme di undici intellettuali siciliani e tra i firmatari figurano già i nomi dei rettori universitari di Enna, Palermo e Messina (Salvo Andò, Giuseppe Silvestri e Francesco Tomasello), gli storici Salvatore Lupo, Giuseppe Carlo Marino e Francesco Renda, i registi Pasquale Scimeca e Giuseppe Tornatore e gli scrittori Vincenzo Consolo e Andrea Camilleri. A loro si è aggiunto nelle ultime ore anche lo scrittore Domenico Cacopardo. “L’appello del centro studio Pio La Torre – dice il sindaco – mi trova da tempo pienamente favorevole e conferma la volontà diffusa di rendere memoria a questo grande uomo politico e alle sue idee che hanno dato una svolta nella lotta alla mafia. Non a caso abbiamo scelto di inaugurare l’aeroporto proprio il 30 aprile in concomitanza con il 25/o anniversario della sua uccisione. Della proposta ho già parlato con il presidente della Sac, il socio di maggioranza della Soaco, e ho registrato una condivisione”.

News Correlate