venerdì, 5 Marzo 2021

Nel 2010 si sbloccheranno fondi per scalo Palermo

La Gesap si avvia a siglare il contratto di programma con Enac

Entro la primavera 2010, la Gesap, che gestisce l’aeroporto Falcone Borsellino di Palermo, conta di siglare con l’Enac il contratto di programma che sbloccherà i fondi per lo scalo. Prima però dovranno essere definiti quelli dei due aeroporti milanesi di Linate e Malpensa e quello dell’aeroporto di Bologna. Da questa operazione l’aeroporto di Palermo si aspetta “l’azzeramento di una grave discriminazione che dura da anni, per effetto della quale le compagnie aeree pagano a Palermo le tariffe aeroportuali più basse d’Italia: Gesap incassa 3,72 euro a passeggero contro i 7,49 euro di Ciampino (+101%), i 6,45 euro di Venezia (+73%) e i 6,01 euro di Bologna (+62%)”.
In questo senso, secondo Giacomo Terranova, amministratore delegato di Gesap Spa, è positiva “la modifica alla direttiva decisa dal Cipe il 6 novembre scorso con la quale, in attesa della sottoscrizione dei contratti di programma, i gestori aeroportuali possono avere un’anticipazione tariffaria dal 2010, fino ad un massimo di 3 euro, a valere sul diritto di imbarco passeggeri”.

News Correlate