martedì, 20 Aprile 2021

Punta Raisi rischia di retrocedere a scalo regionale

Nel disegno di legge soglia di oltre 5 mln di pax per gli scali nazionali

Palermo rischia la retrocessione. Non stiamo parlando della squadra di calcio, ma dello scalo di Punta Raisi, che secondo il disegno di legge sul riordino del trasporto aereo, in questi gironi all’esame del Consiglio dei ministri, rischia di essere retrocesso a scalo regionale. Infatti, secondo quanto risulta a Finanza & Mercati, la soglia per essere considerati aeroporti nazionali deve superare i 5 milioni di passeggeri trasportati. E nonostante i grandi tassi di crescita registrati negli ultimi anni, l’aeroporto di Palermo non arriva ancora a toccare queste cifre, tanto da trovarsi in una simile posizione di rischio. In realtà, lo scalo palermitano è in buona compagnia, se si considera che anche gli aeroporti di Napoli Capodichino, Bergamo Orio al Serio, Roma Ciampino, Bologna Borgo Panigale, Torino Caselle, Verona Villafranca, Cagliari Elmas, rischiano allo stesso modo. A “salvarsi” sarebbero, invece, gli scali di Fiumicino, Malpensa, Linate, Venezia Tessera e Catania Fontanarossa.

News Correlate