martedì, 1 Dicembre 2020

Casinò a Taormina, anche Scilipoti presenta disegno di legge

Il deputato propone anche l’istituzione di un presidio fisso della guardia di finanza

Ennesima proposta di legge per aprire un casinò a Taormina. Dopo quelle presentate da Roberto Mario Sergio Commercio e da Carmelo Briguglio, arriva quella firmata dal deputato di Popolo e territorio Domenico Scilipoti. Per la casa da gioco di Taormina c'è anche un disegno di legge regionale presentato all'Ars dal deputato dell'Mpa Giuseppe Arena nel quale si chiede l'apertura di ben sei casinò nell'isola.
Il disegno di legge di Scilipoti arriva proprio quando gli amministratori locali, in primis il sindaco Mauro Passalacqua, stanno portando avanti il progetto kursaal, e contano di aprire al più presto i battenti.
Secondo il testo presentato da Scilipoti, Taormina "ha tutti i requisiti per la riapertura del casinò, già presente dal 1963 al 1965". La riapertura di un casinò "potrebbe essere gestito dallo stesso Comune di Taormina oppure dato in concessione, incamerando i profitti da destinare all'amministrazione comunale e alla Regione Sicilia per essere reimpiegati per la promozione e il rilancio del turismo e dell'economia della Sicilia.
Al pagamento delle vincite, alla cassa e ad ogni movimento di denaro saranno applicate le più rigorose norme relative all'antiriciclaggio di denaro e le norme relative alla trasparenza sulle operazioni bancarie come anche l'istituzione di un presidio fisso della guardia di finanza che registri l'ingresso degli italiani con  l'inoltro dei dati anagrafici e fiscali all'agenzia delle entrate".

News Correlate