mercoledì, 21 Aprile 2021

Rubavano carburante aerei a Palermo: 8 denunciati

Velivoli Wind Jet, Alitalia e Air One comunque mai a rischio sicurezza

La Guardia di finanza ha scoperto all’aeroporto di Punta Raisi furti di carburante utilizzato nel rifornimento degli aerei. Otto i denunciati e 4 le autocisterne sequestrate. Da settimane i militari della Gdf monitoravano la situazione, individuando una rete di connivenze. Ognuno aveva un compito ben definito: gli operatori nel rifornire di carburante gli aeromobili facevano la cresta, scaricandone meno del pattuito. Gli Airbus 320 e 321 di Alitalia, Wind Jet e Air One effettuano rifornimenti fin oltre gli ottomila litri; gli autotrasportatori, in accordo con gli aviorifornitori, scaricavano lungo il tragitto parte del carico proveniente dal deposito Eni di Palermo, nella stessa misura di quella accumulata in aeroporto. Il complice, addetto alla ricezione del carburante nel deposito aeroportuale, pompava nell’impianto il prodotto giunto da Palermo e in aggiunta ripompava quello accumulato dagli aviorifornitori, sino a che il contalitri del deposito andava in linea con quanto riportato nella documentazione rilasciata dal deposito di Palermo. Anche se il rifornimento era di poco inferiore rispetto a quello documentato, non è venuta meno la sicurezza degli aerei.

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

MicrosoftInternetExplorer4



/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-style-parent:””;
font-size:10.0pt;”Calibri”,”sans-serif”;}

 

News Correlate