Palermo, su arrivi (6,8%) e presenze (4%) nel 2006

I dati pubblicati in Panormus, l’Annuario di Statistica del Comune

Incremento degli arrivi (da 617.779 a 660.022, +6,8%) e delle presenze (da 1.267.429 a 1.319.585, +4,1%) a Palermo nel corso del 2006. Lo dicono i numeri contenuti in Panormus, l’Annuario di Statistica del Comune di Palermo, elaborato dall’Ufficio Statistica. L’annuario su indicazione dell’assessore del Comune alla Statistica Carlo Vizzini è stato pubblicato ed è disponibile sul portale del Comune di Palermo.
Scendendo nei dettagli si nota come l’incremento è da attribuire prevalentemente ai turisti stranieri, cresciuti sia in termini di arrivi (+11,5%) che di presenze (+4,3%). Fra gli italiani, i turisti più numerosi in termini di arrivi sono, nell’ordine, i siciliani (+2,6% rispetto al 2005), i laziali (-1,1%), i lombardi (-8,4%), e i campani (+7,1%). I turisti di queste quattro regioni, da soli, rappresentano il 62,3% del totale degli arrivi. Fra gli stranieri, i turisti più numerosi in termini di arrivi sono i francesi, il cui numero è cresciuto dell’11,1% rispetto al 2005, gli statunitensi, a +11,2%, i tedeschi, cresciuti del 5,9%, gli spagnoli, a +10,9%, i giapponesi, cresciuti di appena lo 0,3%, e gli inglesi, il cui numero è cresciuto del 14,3% rispetto al 2005. I flussi turistici più elevati, sia in termini di arrivi che di presenze, si sono registrati in primavera nei mesi di aprile e maggio, e ad agosto, settembre e ottobre.
Il porto di Palermo, nel corso del 2006, ha fatto registrare un incremento del numero di navi arrivate (+1,9%), un incremento del numero di passeggeri sbarcati (+2%) e di passeggeri imbarcati (+2,3%). In leggera diminuzione, dopo l’incremento di oltre il 70% registrato nel 2005, il traffico di passeggeri croceristi (-2,8%).
Infine l’aeroporto Falcone-Borsellino nel corso del 2006 ha fatto registrare un sensibile incremento del numero degli aeromobili arrivati (+7,2%). In forte aumento il numero dei passeggeri, sia quelli sbarcati (+12,1%), che quelli imbarcati (+10,8%).

News Correlate