giovedì, 21 Gennaio 2021

Patti e Tindari: ad agosto turisti in crescita

In prevalenza i visitatori optano per sistemazioni extralberghiere

Ancora una volta sono le strutture extralberghiere di Patti e Tindari a conquistare il primato di turisti. Anche ad agosto, infatti, in base ai dati in possesso del Dipartimento Turismo-Servizio Turistico Regionale nr.16 di Patti e Tindari, gli arrivi sono stati 5.439, con un incremento del 25,12%, rispetto allo stesso periodo del 2008 e di questi 1.668 hanno scelto le strutture alberghiere (30,66%) mentre 3.771 hanno alloggiato presso le strutture complementari (69,33%). In crescita anche le presenze (29.964 con un incremento del 24,83% rispetto al 2008) di cui 8.397 pernottamenti nelle strutture alberghiere e 21.567 in quelle extralberghiere (affittacamere, camping, aziende agrituristiche e B&B).
Scendendo nel particolare, gli arrivi degli italiani sono stati 4.989 unità (91,73%), mentre gli stranieri sono stati 450 (8,27% del totale). Per quanto riguarda le regioni di provenienza dei turisti italiani, la maggior parte proviene dalla Sicilia, (2.867 persone), Campania (793) e Lombardia (337) mentre gli stranieri sono soprattutto tedeschi (126), olandesi (92) e francesi (65). La permanenza media è stata di 5,5 notti per quanto riguarda gli italiani e di 5,7 notti circa per gli stranieri.
Invece, per quel che riguarda i dati sul turismo culturale, da segnalare un calo del 15,97%, con un totale di 14.491 visitatori, per i musei e le aree archeologiche.

News Correlate