lunedì, 6 Dicembre 2021

Turismo sostenibile va a braccetto con Banca Etica

Da martedì sarà operativa la prima filiale palermitana

Più spazio al turismo sostenibile a Palermo con l’apertura di Banca Etica, che inaugurerà la sua prima filiale in città martedì 18 settembre in via Catania. Fin dal suo esordio, la banca ha riservato un impegno particolare alla cultura della legalità che trova in Sicilia la sua simbologia più riconosciuta. “Siamo convinti – afferma Mario Crosta, direttore generale dell’unica banca italiana ispirata alla finanza etica – che sia necessario realizzare, in una terra così martoriata, opportunità di lavoro, utilizzando strumenti finanziari che permettano di sviluppare idee e valorizzare le risorse dell’isola. E ci siamo adoperati, fin dalla nostra fondazione, per promuovere progetti di microcredito imprenditoriale finalizzati, anche nella fase di start-up, a creare piccole imprese nel campo del turismo sostenibile”. In Sicilia sono presenti circa 600 soci di Banca Etica organizzati in due circoscrizioni, Sicilia Orientale e Occidentale. La banca era già operativa in regione grazie alla presenza di un promotore finanziario. All’attivo ci sono circa 550 conti correnti e una significativa propensione ai finanziamenti al di là dell’entità della raccolta, a testimonianza che l’impegno al Sud è una precisa scelta della banca. Gli impieghi si concentrano maggiormente nel finanziamento di cooperative sociali di tipo B che operano sui terreni confiscati alla mafia, nel turismo responsabile, nel sociale e nell’agricoltura biologica.
 

News Correlate