sabato, 26 Settembre 2020

Un ‘Oil Trekking’ tra monumenti e natura della Favorita

 Oggi, venerdì 4 novembre, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di ‘Pane, Olio e Favorita’, un  progetto di educazione alimentare rivolto agli studenti delle scuole primarie ed alle scuole secondarie di primo grado di Palermo, ideato Manfredi Barbera, amministratore unico di Premiati Oleifici Barbera, e realizzato grazie al contributo del Comune di Palermo e del Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali dell’Università degli Studi di Palermo.  

Il calendario delle attività porterà, tutti i venerdì di novembre, gli studenti delle scuole elementari a riscoprire i tesori storico-artistici e naturalistici custoditi all’interno del Parco della Favorita. La passeggiata, articolata in più tappe, prevede la partenza dalla Palazzina Cinese, con arrivo a Casa Natura per la frangitura delle olive raccolte. Al termine seguirà una degustazione dell’olio Novello.

“Crediamo fortemente – afferma Barbera – in questo progetto di educazione alimentare rivolto ai più piccoli. Il nostro obiettivo è quello di insegnare loro come nasce un vero olio extra vergine d’oliva e soprattutto le regole che stanno alla base di una sana e corretta alimentazione”.   
Testimonial dell’evento sarà l’albero Patriarca, soprannominato ‘Turiddu’, un ulivo millenario (oltre 1.500 anni) di dimensioni imponenti. 

Con l’avvio delle passeggiate naturalistiche di Pane Olio e Favorita, Palermo diventa sede del primo ‘Oil Trekking’ del mondo, un percorso guidato all’interno del Parco a cura degli studenti del corso di laurea in Scienze e tecnologie agroalimentari. I tutor illustreranno agli allievi delle scuole elementari e medie non solo gli aspetti storici del Parco, ma anche le testimonianze ancora visibili degli antichi sistemi di coltivazione.

“L’informazione sull’olio extra vergine – aggiunge Barbera – è ancora poco diffusa, un vero paradosso se consideriamo che la Sicilia è uno dei principali produttori mondiali in termini di qualità. Con Pane Olio e Favorita abbiamo voluto sollecitare le istituzioni cittadine sull’importanza di una buona alimentazione, a cominciare proprio dalle scuole di Palermo”.

News Correlate