mercoledì, 8 Dicembre 2021

Bilanci d’estate, Eurialo: 300 mila turisti dalla Russia

Dati in linea con quelli diramati dagli Uffici all’estero del’Enit

Continua l’indagine di sicilia.travelnostop.com all’indomani della fine della stagione estiva. Oggi è il turno di Eurialo Viaggi, operator siracusano da 20 anni specialista sulla Russia. “Il 2007 è stato un anno di grande impegno economico, promozionale e organizzativo, ma anche di risultati record per Eurialo Viaggi” sostiene Alfio La Ferla, direttore commerciale del TO. “In un anno caratterizzato da molte luci e ombre per il ricettivo siciliano – aggiunge La Ferla – siamo riusciti a mettere a frutto tutto il pluriennale lavoro di radicamento commerciale e organizzativo sul mercato turistico della Russia e dei Paesi dell’ex Urss”. Del resto anche secondo i dati Enit, l’affluenza di turisti russi in Italia ha registrato un incremento del 37,9% rispetto allo stesso periodo del 2006 mentre la Sicilia si conferma anche quest’anno tra le regioni più gettonate dai russi.
Complessivamente Eurialo Viaggi ha portato circa 300 mila presenze turistiche russe in Sicilia, destagionalizzate in un arco temporale da fine marzo a metà novembre 2007, con un incremento previsto del 21,5% rispetto al 2006. Quattro voli diretti settimanali (con punte in alta stagione di sei voli settimanali) realizzati da Mosca e San Pietroburgo su Palermo e Catania, con nuovissimi Boeing di compagnie aeree russe. Da 800 a 1.000 arrivi a settimana distribuiti tra strutture alberghiere diversificate (dai 3 ai 5 stelle), distribuite tra Palermo e provincia, Catania, Taormina, Portorosa, Trapani e Siracusa. Turismo di riposo, ma anche culturale con circa 50 tour di Sicilia realizzati e due tour speciali effettuati appositamente per gli esperti d’arte del Cremlino. E, inoltre, turismo congressuale e incentive. L’operatore segnala anche un importante flusso turistico realizzato nei mesi estivi da Tallinn, capitale dell’Estonia.

News Correlate