sabato, 23 Gennaio 2021

I siciliani salvano Taormina: ad agosto +15%

Nonostante il calo del 5%, buona la performance degli ospiti del Mezzogiorno

Meno male che sono arrivati i siciliani. E’ soprattutto grazie alle presenze dei conterranei, infatti, che Taormina è riuscita a salvare l’andamento di agosto, facendo registrare un ‘soddisfacente’ – visto il trend degli altri mesi dell’anno – decremento del 5,02%.
A pareggiare i conti infatti è stato l’aumento del 15% degli italiani che ha bilanciato il calo del 15,91% degli stranieri. In particolare, il dato curioso è che gli ospiti siciliani sono aumentati del 14,99% con 17.025 pernottamenti totali. Dunque, ormai rappresentano il secondo mercato più importante per Taormina quasi al pari con il Regno Unito, che ha registrato 18.697 presenze ma con un preoccupante decremento del 27,23%. I siciliani hanno battuto anche mercati come quello dei tedeschi (8.897 presenze con un calo del 21,68%) o dei francese (9.566 presenze con un aumento del 7,04%). Ma, oltre al movimento isolano, anche le altre regioni del sud Italia hanno dato una mano al turismo taorminese. Mentre, infatti, Lombardia e Piemonte sono rimaste sui numeri dello scorso anno, il Lazio con le sue 7.142 presenze ha ottenuto un +40,54% rispetto allo stesso mese del 2008 mentre i campani, con 8.378 pernottamenti, hanno incrementato la loro presenza del 23,13%. E anche i calabresi hanno preferito andare in vacanza a Taormina, facendo registrare un aumento del 39,90% con 3.722 presenze.

News Correlate