giovedì, 19 Maggio 2022

Sono 4 le strutture ricettive certificate EcoWorldHotel grazie al bando regionale

Sono ben 4 le strutture ricettive della regione Abruzzo che, grazie al bando regionale L.R. n. 77/2000 sull’ammodernamento e riqualificazione del patrimonio turistico-ricettivo, hanno deciso di elevare i propri standard di qualità sotto l’aspetto della sostenibilità ambientale richiedendo ed ottenendo la Certificazione EcoWorldHotel.
Si tratta del Club Hotel le Nazioni a Montesilvano (PE), dell’Albergo degli Olmi a Villetta Barrea (AQ), del Villaggio Turistico Lido d’Abruzzo a Roseto degli Abruzzi (TE) e il Don Antonio Camping Village a Giulianova (TE); tutte strutture ricettive che hanno scelto di intraprendere gradualmente il loro percorso di riqualificazione ambientale, ottenendo inizialmente 1 Eco Foglia su cinque.
Il bando regionale dell’Abruzzo ha riconosciuto EcoWorldHotel come uno dei Marchi di Qualità Ambientale più importanti, assegnandogli infatti il massimo del punteggio ottenibile.
Per essere Eco non importa solo il tipo di struttura che si ha, ma anche quali sono le politiche ambientali interne e i prodotti utilizzati.
Infatti il passaggio ad Eco Hotel è graduale e passa dall’utilizzo dei prodotti Eco, Bio e Green, fino alle accortezze comportamentali diffuse nella struttura, che fanno risparmiare soldi mentre il mondo risparmia CO2, plastica e inquinamento in genere.
Le azioni e l’uso dei prodotti giusti saranno il primo riflettore puntato sulla transizione ecologica di ogni hotel, capace di farlo distinguere dalla concorrenza.
EcoWorldHotel nasce da albergatori che da sempre hanno un grande ideale di sostenibilità, per questo vogliamo aiutare gli altri albergatori a muovere i primi passi in questa direzione, a prescindere dalla certificazione o meno.
Negli ultimi anni l’Abruzzo si è dimostrato un territorio particolarmente attento alle tematiche ambientali nel quale la Regione ha sostenuto gli imprenditori locali all’ammodernamento e alla riqualificazione delle loro strutture ricettive, rispondendo sempre di più alle esigenze del mercato per un turismo più sostenibile.

News Correlate