domenica, 19 Maggio 2024

Compie 20 anni la ‘Marathon degli Stazzi’, in bici nei territori dell’orso marsicano

Sarà per il fascino del percorso, che attraversa i luoghi incontaminati dell’Abruzzo, nel cuore del Parco Nazionale tra le riserve e le aree di tutela dell’orso marsicano, sarà per il cuore forte e gentile delle genti d’Abruzzo, che accolgono il passaggio dei corridori con il calore che li contraddistingue e con un “mazzo” di arrosticini, ma la Marathon degli Stazzi è una delle competizioni di mountain bike più attese della stagione. Quest’anno, dal 2 al 4 giugno, festeggerà i suoi primi vent’anni in occasione della giornata mondiale della bicicletta con la consueta partenza dal borgo di Scanno, che vedrà al via circa 600 bikers. Ma soprattutto sarà un’invasione festosa per tutta la settimana che precede la gara, tra atleti, accompagnatori ed appassionati pronti a godersi la sfida ma soprattutto le bellezze naturalistiche e storiche e le eccellenze enogastronomiche del territorio.
Da 20 anni esatti attraversa pacificamente alcune delle aree più densamente popolate dall’orso marsicano di tutto l’Abruzzo, rispettando gli spazi e creando una convivenza pacifica tra la passione per la mountain bike e il plantigrado. Circa 5 km del percorso della gara lunga, la marathon da 63 km, sono all’interno del PNALM (Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise). Altri 55 km attraversano la Riserva Naturale Regionale del Monte Genzana, quella di Chiarano/Sparvera, 4000 ettari a tutela dell’orso, oltre a vari siti di interesse comunitario, le cosiddette zone SIC, e le ZPS. T
La Marathon, in entrambe le sue due distanze da 63 e 42 km, è uno sfidante, vero e proprio viaggio nel cuore dell’Abruzzo più selvaggio, qui dove la tradizione parla ancora di pastorizia in alta montagna, tra quegli stazzi dai quali la gara prende il nome, gli antichi rifugi montani utilizzati per la monticazione estiva delle greggi, numerosi proprio nella zona di Scanno, alcuni dei quali ancora in uso.
Il lungo weekend si aprirà venerdì con una cicloturistica, in e-bike e muscolare, organizzata in collaborazione con Majellando e Bike For Fun, mentre sabato sera ad animare il villaggio ci saranno gli stand con i materiali tecnici, la presentazione dei team in gara e un concerto. Domenica spazio alla sfida sulle due ruote grasse.  Ma come ogni anno sarà una festa per tutta la settimana che precede la gara, tra atleti, accompagnatori ed appassionati pronti a godersi la sfida ma soprattutto il territorio, perdendosi tra le bellezze naturalistiche e storiche, gustando le eccellenze enogastronomiche del territorio come i formaggi e i prodotti della pasticceria, o visitando le tante botteghe dell’arte orafa scannese aperte nel cuore del borgo storico. www.mtbscanno.it

 

News Correlate