domenica, 29 Novembre 2020

Dal restauro di un rudere nasce Residenza Q, villa dal design pulito e nordico

La Residenza Q è una villa circondata da ulivi sulle colline abruzzesi, che nasce da una demolizione e ampliamento di cubatura di un rudere posizionato sulla cima di una collina vista mare, alle pendici del borgo di Montepagano.
Q è la lettera scelta dall’Arch. Valeria Aretusi per i proprietari della dimora, la famiglia della storica pasticceria italiana Ferretti: la Q, in una personale intepretazione di Aretusi, rappresenta un nucleo chiuso, simbolo della casa, con una curva discendente che simula la discesa collinare che porta al mare, poiché l’abitazione è stata costruita su una collina morbida che si affaccia sull’Adriatico.
Un progetto dall’architettura minimale e nordica, con una forte impronta ecosostenibile, che conta una superficie totale di 250 mq su 2 moduli abitativi: il piano terra del modulo a sud è composto da salone con camino, cucina, camera studio, ripostiglio e bagno, mentre il sottotetto ospita due camere da letto con bagni privati e un solarium. Il modulo a nord è composto al piano terra da un’ampia zona living open space, mentre al primo piano troviamo la camera da letto, il bagno e la terrazza solarium.
Residenza Q ha un tetto a due spioventi, che permette alle due unità una ubicazione sfalsata. Questa scelta regala privacy a ognuno dei moduli, che mantengono così l’identità di una abitazione singola ed immersa nel verde.
La cucina, che si declina naturalmente nel salotto, è l’ambiente che maggiormente sottolinea la sintonia tra la casa e la natura dell’ambiente circostante: il giardino d’inverno è infatti del tutto integrato strutturalmente e visivamente in questa stanza. Gli interni della casa vantano inoltre firme prestigiose: la cucina di Ernestomeda disegnata appositamente per questa villa è Riflessi Mare su modello design Bavuso, le carte da parati sono Cole & Son e Gucci, mentre i tessuti Morris & Co. e Gastón y Daniela.

 

News Correlate