sabato, 27 Febbraio 2021

De Vincenti firma intesa per turismo in Abruzzo

Il ministro della Coesione territoriale e il Mezzogiorno Claudio de Vincenti, il vice presidente della Regione Abruzzo Giovani Lolli, i presidenti delle Province de L’Aquila, di Teramo, di Chieti, di Pescara  e l’ad di Invitalia Domenico Arcuri hanno sottoscritto a Roma l’Intesa per il Contratto Istituzionale di Sviluppo per l’attuazione del “Programma di interventi di valorizzazione e sviluppo turistico strategico integrato e ecosostenibile nei Comuni dell’Abruzzo”.

L’atto porta la firma anche dei ministri delle Infrastrutture Graziano Delrio, dell’Ambiente Gian Luca Galletti e dei Beni Culturali Dario Franceschini.

L’intervento riguarderà un ampio territorio che comprende parti rilevanti dei grandi parchi abruzzesi ovvero il “Parco nazionale d’Abruzzo”, il “Parco nazionale della Majella”, il “Parco regionale Sirente-Velino”, il “Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga”.

Il programma di interventi, previsto nell’ambito del Patto per lo sviluppo sottoscritto tra la presidenza del consiglio dei ministri e la Regione Abruzzo il 17 maggio 2016 e finanziato dalla delibera CIPE  n.26 del 10 agosto 2016, prevede la realizzazione di progetti di valorizzazione dei territori in chiave turistica nel pieno rispetto dell’ambiente per un importo che, in questa prima fase, supera i 44 milioni di euro.

Il contratto individua Invitalia come soggetto attuatore del programma. La firma di oggi, infine, definisce un modello di valorizzazione turistico integrato ed ecosostenibile che mette a sistema, integra e attiva le dotazioni più pregiate dei territori abruzzesi.

“Lintesa – osserva De Vincenti – conferma e rafforza la collaborazione istituzionale tra Governo, Regione e Province per lo sviluppo a tutto campo del territorio regionale, in particolare con un progetto di valorizzazione del potenziale turistico abruzzese volto a consentire la fruizione per quattro stagioni su quattro delle bellissime montagne di questa terra, con ricadute importanti per uno sviluppo economico e sociale ambientalmente sostenibile”.

News Correlate