venerdì, 25 Settembre 2020

Lune di Pompei raddoppia la performance del 2009

Oltre 12mila visitatori lungo i percorsi notturni del Parco Archeologico

Boom di presenze per le Lune di Pompei: sono stati infatti oltre 12mila i visitatori che da maggio ad agosto hanno preso parte all'evento  che proponeva un percorso di luci ed effetti scenografici all'interno del Parco archeologico degli Scavi di Pompei. Più che raddoppiata quindi la performance della prima edizione, con un aumento al botteghino del 110 per cento rispetto allo scorso anno.
"I percorsi si terranno sino alla fine di ottobre, ma siamo già al completo – ha dichiarato il direttore artistico della manifestazione, Francesco Capotorto – tanto da essere stati costretti a portare i turni dai cinque iniziali a dieci. E' un trend che ci inorgoglisce, alla luce anche dell'ampliamento apportato al programma di quest'anno, evidentemente in sintonia con le aspettative del pubblico. La qualità paga".
"Le Lune di Pompei rappresentano un esempio di perfetta integrazione tra il mondo dello spettacolo e quello produttivo e turistico – ha aggiunto Dario Scalabrini, amministratore uscente dell'Ente provinciale per il Turismo di Napoli – L'obiettivo resta quello di trasformare il turismo mordi e fuggi in stanziale. Un'ambizione che il percorso di luce all'interno degli scavi agevola sensibilmente, anche grazie all'intuizione di creare un circuito virtuoso reale insieme a tour operator, ristoranti ed albergatori, che offrono importanti servizi in convenzione, attirando sempre più visitatori".

News Correlate