lunedì, 17 Maggio 2021

Il Macellum di Pozzuoli si illumina di led colorati grazie al Premio Civitas

Nuova luce al Macellum: il tempio di Serapide di Pozzuoli si illumina di led colorati grazie all’iniziativa del Premio Civitas. I lavori di installazione, già iniziati, andranno a sottolineare le parti più suggestive del Macellum, mercato pubblico costruito probabilmente tra la fine del I secolo avanti Cristo e l’inizio del II secolo dopo Cristo. Il monumento è delimitato da un portico con colonne di granito o di cipollino, sul quale si aprivano numerose botteghe. La parte centrale del cortile è occupata da una tholos, a sua volta chiusa da un’ esedra preceduta da quattro colossali colonne, delle quali tre sono ancora in piedi.

Il progetto di illuminazione del complesso, firmato dal light designer Filippo Cannata, prevede 149 sorgenti LED cambia-colore, 2000 metri di cavi a doppio isolamento, 800 metri di tubo flessibile a doppia guaina, oltre a un piccolo esercito di corpi illuminanti di ultima generazione gestibili da remoto.

Il Premio Civitas, nato con l’obiettivo di valorizzare e promuovere le bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche di Pozzuoli e dei Campi Flegrei, in sinergia con il Comune di Pozzuoli e la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Napoli, in circa due mesi darà forma al progetto di illuminazione.

 

News Correlate