Paestum, Zuchtriegel: sito riaperto per dare messaggio di speranza

“Quando abbiamo riaperto il sito di Paestum, siamo stati tra i primi e non lo abbiamo fatto per un beneficio economico, ma per dare un messaggio di speranza e rilancio, per dire che la cultura c’è”. ad affermarlo Gabriel Zuchtriegel, direttore del sito archeologico di Paestum (Sa), che il prossimo 5 luglio ospiterà, ai piedi del Tempio di Nettuno, il Concerto per la Siria diretto da Riccardo Muti. “Le entrate economiche – spiega Zuchtriegel – sono calate, mancano tutti i turisti dall’estero che sono la metà del nostro pubblico. Sarebbe stato facile trovare una scusa per non aprire ma abbiamo creduto fortemente che era necessario dare questo messaggio di ripartenza dopo il Covid-19 e speriamo che questo significhi presto anche il rilancio economico, visto che il turismo insieme all’agricoltura è il settore più importante nella nostra area cilentana”.
“Tra le prime riprese c’è il parco giochi archeologico che realizziamo insieme a Legambiente che offre alle famiglie la possibilità di giocare all’aperto, scoprendo la storia. E’ ripartita anche la nostra iniziativa ‘Un tuffo nel blu’ per famiglie con bambini e ragazzi autistici, che in questo periodo hanno sofferto di più. Ora ospitiamo il primo grande concerto in Campania dopo la pandemia che non finita, ma abbiamo coraggio di osare, ricordando che in questo mondo interconnesso il Mediterraneo è come sempre un luogo di incontro tra popoli”, ha detto Zuchtriegel.

News Correlate