giovedì, 2 Dicembre 2021

Visita virtuale in 3D al Museo civico medievale di Bologna con ‘3D ART XP’

Con le sue collezioni ricche di raffinati manufatti, preziosi capolavori e oggetti unici  il Museo Civico Medievale di Bologna presenta una visione unica dell’arte e della storia della città durante l’epoca medievale. Da oggi si potrà scegliere tra due modalità per varcarne la soglia e compiere un viaggio a ritroso nel tempo: percorrendo a piedi il portico di via Manzoni, nel cuore del centro storico, oppure entrando nella sua versione tridimensionale, immersiva e interattiva, attraverso il collegamento al sito web https://museocivicomedievalebologna.publicsicc.com

Dalla partnership tecnica dell’Istituzione Bologna Musei con la start-up Publics Icc nasce ‘3D ART XP’, percorso virtuale a libera accessibilità in grado di trasportare il visitatore direttamente all’interno degli spazi del museo. Sfruttando le potenzialità della rappresentazione virtuale, il museo diventa fruibile online in una duplicazione digitale fedele allo spazio ‘reale’: dalla configurazione architettonica dell’edificio dove ha sede dal 1985 – Palazzo Ghisilardi, uno degli esempi più illustri di palazzo rinascimentale bolognese – all’ordinamento del complesso patrimonio che contribuisce a raccontare la storia di Bologna, a partire dagli antichi manufatti altomedievali del VII-IX secolo fino al XVI secolo.   
L’esperienza di visita si articola in sette percorsi tematici introdotti da brevi contrappunti narrativi in forma di clip, visibili anche sul canale YouTube di Publics Icc. A questi è collegato un catalogo tridimensionale di 45 manufatti artistici che permette di apprezzare dettagli e caratteristiche non visibili a occhio nudo, grazie a un processo di scansione con scanner mobili a luce strutturata, in grado di acquisire contemporaneamente forme e texture, e la riproduzione 3D con software di modellazione di ultima generazione.

News Correlate