domenica, 17 Gennaio 2021

La Città metropolitana di Bologna diventa Destinazione turistica

La Giunta regionale ha recentemente approvato una delibera con cui istituisce l’Area vasta a finalità turistica della Città metropolitana di Bologna e individua nella stessa Città metropolitana l’ente che assume la funzione di Destinazione turistica.

“Si tratta di un passaggio molto importante – è stato il commento del Consigliere delegato allo Sviluppo economico della Città metropolitana Massimo Gnudi – che accoglie la richiesta avanzata dalla Città metropolitana alcuni mesi fa. Ora mancano solo alcuni passaggi formali: da metà gennaio questa delibera sarà formalmente operativa e a marzo contiamo che anche la Destinazione turistica lo sia. Con questo passaggio si avrà una forte semplificazione della governance del turismo e dei piani di promo-commercializzazione; dai 9 provinciali (a cui si sommano i 4 delle Unioni di Prodotto) si passerà infatti a 3 Destinazioni turistiche: Città Metropolitana di Bologna, Romagna insieme a Ferrara ed Emilia occidentale (Reggio Emilia, Parma e Piacenza). A partire da questa semplificazione – ha proseguito Gnudi – come indicato anche nelle linee di mandato della Città metropolitana già illustrate, avvieremo delle collaborazioni specifiche sul versante della promozione turistica con Modena, che ha optato per una collaborazione istituzionale con noi, ma anche con Ferrara”.

News Correlate