giovedì, 4 Marzo 2021

Ultimo ‘Social Trek’ sulla Via della Lana e della Seta e sulla Via degli Dei

Si conclude domenica 18 novembre ‘Social Trek’, l’iniziativa di Apt Servizi Emilia Romagna che mette insieme natura, cultura, movimento all’aria aperta e passioni digitali per favorire la scoperta dei territori attraversati dai Cammini e dalle vie di Pellegrinaggio della Regione Emilia Romagna (www.camminiemiliaromagna.it).

L’escursione a piedi sarà lungo l’antica Via della Lana e della Seta e sulla Via degli Dei, tracciata originariamente tra il VII e il IV secolo A.C. e pavimentata poi durante l’Impero Romano, nelle bellezze naturali dell’Appennino Tosco Emiliano, ricco di eccellenze e tradizione. Il percorso affronta i primi km condivisi dalle due vie, per scoprire la storia e la cultura conservate in questi luoghi. L’itinerario, alla portata di tutti, si snoderà per circa 10 km attraverso borghi, cime e vallate. Partenza dal municipio di Casalecchio di Reno (9.30) per visitare la famosa Chiusa di Casalecchio da dove nasce il canale di Reno che alimentava il porto di Bologna, per giungere a Palazzo De’ Rossi. La visita si concluderà con un brindisi offerto da Appennino Slow. Il rientro dei partecipanti, in bus sino al Municipio di Casalecchio di Reno, sarà a cura di Apt Servizi.
A rendere l’esperienza ancora più suggestiva, da una parte i racconti e le osservazioni della guida AIGAE Riccardo Bacchi e dall’altra i preziosi consigli del regional manager della community degli Igers, Giobbe Pellegrino. La visita alla Chiusa di Casalecchio, invece, sarà guidata dal direttore Fabio Marchi.
La partecipazione all’iniziativa, promossa da Apt Servizi Emilia Romagna assieme ai referenti dei Cammini, alle guide professioniste ‘AIGAE Emilia Romagna’ e alla comunità regionale degli “Igers”, non prevede alcun costo e per partecipare basta iscriversi, con almeno 48 ore di anticipo, sul sito http://www.camminiemiliaromagna.it/ utilizzando il pulsante di prenotazione. I quattro appuntamenti con ‘Social Trek’, tra luglio e ottobre, hanno coinvolto quattro province e oltre 100 appassionati di escursionismo e fotografia.

News Correlate