domenica, 29 Novembre 2020

Trenitalia, Riccardi: situazione insostenibile

Se situazione non cambia Regione dovrà optare per risoluzione contratto

Riccardo Riccardi, assessore regionale ai Trasporti del Friuli, ha definito “inaccettabile e insostenibile” il servizio di Trenitalia in regione. “Sappiamo – ha spiegato – che questo stato di cose non potrà sostanzialmente cambiare sinché non entreranno in servizio i nuovi treni ma la situazione è senza giustificazioni: a fronte di un contratto in vigore, Trenitalia deve garantire il servizio. Se a febbraio – ha aggiunto – perdureranno le soppressioni di treni regionali non potremo far altro, dopo aver informato la società che per i disservizi 2011 sono già state ufficialmente richieste le sanzioni pecuniarie previste dal contratto, che il passaggio successivo sarà quello della risoluzione del contratto in essere. Trenitalia – ha sottolineato – deve garantirci il servizio ferroviario concordato, altrimenti ci considereremo liberi di trovare un altro partner ferroviario. Posso capire le situazioni di Trenitalia, ma io e la Giunta regionale dobbiamo rispondere ai nostri cittadini”. Intanto, Trenitalia ha assicurato l’entrata in funzione di 4 nuovi treni ‘Vivalto’ tra aprile e maggio. Per l’assessore è fondamentale che  “la normalità di servizio venga garantita anche in tutte le successive settimane, per non ritrovarci a breve a dover spiegare all'utenza ulteriori soppressioni”. Per l’ultima settimana di gennaio è previsto un incontro tra la Regione e i vertici di Trenitalia per una verifica della situazione. 

News Correlate