mercoledì, 19 Giugno 2024

Fiumicino al top per i ritardi, Malpensa per i bagagli

Ecco il resoconto dell’Enac sull’attività natalizia negli scali italiani

Primato per Fiumicino e Malpensa. Questa volta però la classifica non tiene conto del numero dei passeggeri transitati nei due maggiori scali italiani ma di ritardi, cancellazioni e bagagli smarriti. Lo scalo romano si è aggiudicato il non esaltante primato con quasi un terzo dei voli in ritardo durante le festività di Natale e Capodanno. Tra il 15 dicembre 2006 e il 7 gennaio 2007, secondo il resoconto dell’Enac sull’attività natalizia, a Fiumicino sono transitati complessivamente oltre 18 mila aerei, ma alla partenza 5.662 voli hanno riportato un ritardo superiore ai 15 minuti. Una maglia nera che Roma perde però per i voli cancellati e per i disguidi nei bagagli: in questo caso infatti è Malpensa ad aggiudicarsi di gran lunga il record di valigie non consegnate correttamente. Nell’aeroporto milanese i disguidi sulle valigie dei passeggeri sono stati infatti negli stessi 7 giorni di nebbia ben 20.000. E in soli due giorni, il 21 e 22 dicembre, i bagagli non imbarcati sono stati circa 1.000. A Fiumicono le cancellazioni sono state 183. Una buona media se si considera che a Malpensa, complici anche le non favorevoli condizioni meteorologiche, i voli mai partiti sono stati 902 su un totale di circa 15.000 movimenti. Al di là dei disguidi, durante le feste, Fiumicino si è comunque confermato l’aeroporto più frequentato d’Italia: i movimenti aerei sono stati 18.510 e i passeggeri 1,75 milioni. Malpensa si è invece fermato a 15.038 movimenti e 1,34 milioni di passeggeri.

News Correlate