mercoledì, 19 Giugno 2024

Low cost a Fiumicino/2, Anpac: politica suicida

Per l’associazione bisogna seguire l’esempio degli altri paesi europei

Accanto ad Alitalia anche l’Anpac “ritiene inaccettabile ogni tipo di ipotesi che preveda l’ingresso dei vettori low cost a Roma Fiumicino”. Secondo l’Associazione Nazionale Piloti Aviazione Commerciale l’apertura ai vettori low cost è “una politica suicida” e rappresenta “una netta inversione di tendenza rispetto a quanto fino ad ora perseguito” dal Governo, che sembra trasformare il riassetto generale del sistema “nell’ennesima liberalizzazione sfrenata spinta da motivazioni politiche particolari che nulla hanno a che vedere con gli interessi generali del Paese”. L’Anpac ricorda in una nota come negli altri paesi europei siano state attuate “politiche di protezione dei rispettivi vettori di riferimento anche attraverso l’isolamento del traffico a basso costo su aeroporti periferici lontano dai centri urbani di riferimento”.

News Correlate