lunedì, 1 Marzo 2021

Tuscia, in aumento i turisti inglesi e tedeschi

Prenotazioni on line per gli stranieri. Cresce la tendenza a vacanze brevi

Da un’indagine di mercato condotta dall’Osservatorio Assoturismo di Confesercenti, in collaborazione con il Cescot (Centro sviluppo commercio turismo terziario) e con gli allievi delle quarti classi dell’Istituto professionale ‘Orioli’ di Viterbo, emerge che nella Tuscia il turismo è in crescita. Sempre più in crescita il flusso inglese, diventato numericamente tra i più importanti, seguito a breve distanza da quello tedesco (Germania, Austria e Svizzera). Più distanziati l’olandese, il francese e quello dei Paesi dell’Est. Lo studio ha confermato la tendenza alla ‘vacanza breve’ negli alberghi e la crescita del ‘turista fai da te’: le prenotazioni del 50% degli stranieri, infatti, vengono fatte in modo diretto o via internet. I turisti italiani, richiamati nella Tuscia soprattutto dalla manifestazione enogastronomiche e dagli spettacoli, provengono per la maggior parte dal Lazio e dalle regioni limitrofe.

News Correlate