venerdì, 24 Maggio 2024

Trenitalia, il Blues arriva sui binari del Lazio

Il Blues, treno ibrido del Regionale di Trenitalia (società capofila del Polo Passeggeri del Gruppo FS Italiane) a tripla alimentazione, elettrica, batterie e diesel, progettato e costruito da Hitachi Rail, adesso viaggia sui binari del Lazio.
È stato presentato ieri mattina, nella stazione di Rieti, alla presenza di Fabrizio Ghera, Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità della Regione Lazio, Daniele Sinibaldi, Sindaco di Rieti, Maria Giaconia, Direttore Business Regionale Trenitalia e Sviluppo Intermodale e Fausto Del Rosso, Direttore Regionale Lazio Trenitalia.

Il nuovo Blues del Regionale rappresenta un vero e proprio salto generazionale, in quanto capace di viaggiare con motori diesel su linee ferroviarie non elettrificate, con motore elettrico su quelle elettrificate e con batterie, per percorrere sia il primo che l’ultimo miglio di linee non elettrificate sia per la sosta nelle stazioni, così da evitare l’uso di carburanti e azzerare emissioni e rumori. La componente ibrida consente inoltre di ridurre del 50% i consumi e una forte diminuzione delle emissioni di CO2 rispetto agli attuali convogli diesel. Una tecnologia di ultima generazione che si traduce in massima flessibilità nell’utilizzo del treno e nel più efficace impiego dei convogli sulle linee con sensibili incrementi delle prestazioni di marcia.
Progettato e costruito attorno alle esigenze dei passeggeri, presenta una forte impronta sostenibile che si evince dalle sue molteplici caratteristiche: dalla scelta dei materiali a elevato livello di riciclabilità (95%) alla riduzione dei consumi e delle emissioni di CO2 fino alle postazioni per le bici.
A disposizione dei viaggiatori 300 posti a sedere distribuiti su 4 carrozze e un innovativo sistema di climatizzazione con ottimizzazione dei consumi in base all’effettivo numero di passeggeri trasportati.
“Un progresso importante per la città di Rieti e il rapporto di collaborazione tra Regione Lazio e Trenitalia. La consegna del treno Blues offre una soluzione in più ai pendolari che ogni giorno raggiungono la Capitale. Un treno innovativo e ultratecnologico per dare una prima risposta ad un territorio che aspetta da molto un collegamento ferroviario con Roma. Una prima risposta importante cui seguirà l’arrivo di altri due treni nella flotta, uno entro la fine dell’estate e il terzo entro la fine dell’anno. Potenziare il trasporto pubblico è uno dei principali obiettivi della Regione Lazio e la collaborazione con Trenitalia ci farà raggiungere grandi risultati”, ha dichiarato l’assessore ai Trasporti Pubblici della Regione Lazio, Fabrizio Ghera.
“La consegna del treno Blues rappresenta un segnale concreto di continuità del piano investimenti di Trenitalia per il rinnovo della flotta, così come previsto dal contratto di servizio con la Regione. Siamo orgogliosi della grande trasformazione in atto nel Regionale di Trenitalia e di poter fare viaggiare la nostra clientela a bordo di treni innovativi, capaci di migliorare l’esperienza di viaggio e la mobilità quotidiana, con sensibili benefici oltretutto per l’ambiente grazie alle ridotte emissioni inquinanti e acustiche di questi treni”, ha detto Maria Giaconia, Direttore Business Regionale e Sviluppo Intermodale di Trenitalia.
L’introduzione dei Blues rientra infatti nell’ampio piano di investimenti complessivi, finalizzato a migliorare l’offerta di servizi a favore di pendolari e viaggiatori, pari a oltre un miliardo di euro, di cui più di 900 milioni destinati al rinnovo della flotta (con 149 milioni a carico della Regione Lazio) e oltre 400 alla manutenzione.
Altri 2 nuovi treni Blues sono attesi entro la fine del 2023 e a seguire, di pari passo con la consegna delle case costruttrici, anche i rimanenti Rock previsti dal Contratto di Servizio che completeranno la fornitura del materiale in un’ottica di complessivo rinnovo e ammodernamento della flotta regionale.

 

 

News Correlate