giovedì, 23 gennaio 2020

Alitalia/2, le richieste della Lombardia per Malpensa

Ieri incontro tra Formigoni e i soggetti ammessi alla gara per Alitalia

Malpensa è stata al centro dell’incontro di ieri tra i vertici dei soggetti ammessi all’offerta preliminare per la privatizzazione di Alitalia, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e l’assessore alle infrastrutture e mobilità, Raffaele Cattaneo. Sette i punti su cui si sono concentrate le richieste della Regione relative a Malpensa. Il primo riguarda lo sviluppo del numero di destinazioni intercontinentali (attualmente sono 28), il secondo il posizionamento su Malpensa ovvero su Fiumicino delle nuove destinazioni intercontinentali “utilizzando come criterio di scelta il minor tempo di volo” mentre il terzo è legato alla conferma, da parte di Alitalia dell’ “hub carrier su Malpensa garantendo l’operatività di almeno il 50% dei voli scheduled in partenza da Malpensa”. Gli altri punti riguardano la necessità di prevedere una base di armamento commisurata al traffico che ha origine dai singoli aeroporti; lo sviluppo dell’attività di manutenzione degli aerei; lo sviluppo di collegamenti “all cargo” e l’attivazione di sinergie con le società di trasporto in modo da rendere competitivi i collegamenti continentali da Malpensa. Al vertice hanno preso parte il sindaco di Milano, Letizia Moratti, il presidente di Sea, Giuseppe Bonomi, oltre ad esponenti di Ap Holding, Unicredit Banca Mobiliare, Matlin Patterson Global Advisers e Texas Pacific Group Europa.

News Correlate