Saturday, 14 December 2019

Cenacolo Leonardo, accordo per salvaguardia tra Bicocca e Politecnico

L’arte e la ricerca scientifica si sono alleate Le Direzioni del Polo Museale della Lombardia e del Museo del Cenacolo Vinciano hanno messo a punto una serie di attività congiunte per migliorare la conservazione dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci e la fruizione del Museo del Cenacolo Vinciano. 

L’obiettivo è migliorare le condizioni all’interno del Refettorio oltre a garantire la presenza di un sistema di emergenza in caso di particolari condizioni di inquinamento atmosferico o di guasto o mal funzionamento dei dispositivi già in uso. 

I ricercatori del Laboratorio di Chimica dell’Ambiente e dei Beni culturali dell’Università di Milano-Bicocca effettueranno l’indagine del particolato atmosferico sia all’interno sia all’esterno del Refettorio, mentre il gruppo di ricerca del Politecnico coordinato dal professor Cesare Joppolo, docente di Fisica Tecnica Ambientale e di Impianti per Ambienti a Contaminazione Controllata, si occuperà dei sistemi per il controllo molto sofisticato e attento delle condizioni microclimatiche e di qualità dell’aria nel percorso espositivo e, in particolare nel Refettorio, che sarà trasformato in una sorta di grande teca.

Un altro gruppo di ricerca del Politecnico, coordinato dal professor Federico Bucci, docente di Storia dell’Architettura contemporanea, si occuperà invece dello studio del nuovo allestimento del ‘Museo del Cenacolo’ in relazione sia alla percezione e alla comprensione dell’opera, sia a una riorganizzazione del percorso di visita.  

News Correlate