Si mette in moto la macchina organizzativa di Agri Travel & Slow Travel Expo

Lo staff Agritravel & Slow Travel Expo – Fiera dei Territori, (ATEST) è nel vivo dei preparativi per la 5^ edizione che si svolgerà a Bergamo dal 14 al 17 febbraio con un programma ricco novità ed eventi dedicati alla promozione del turismo rurale e slow.

ATEST promuove destinazioni tra natura, arte, tradizioni e buon cibo per turisti e operatori del settore alla ricerca di percorsi autentici ed emozionali che sempre più manifestano forti legami con concetti quali qualità della vita, sostenibilità e ambiente.
La manifestazione comprenderà sia un’area espositiva di grande impatto rivolta al pubblico ad ingresso gratuito (15-17 febbraio 2019) sia uno spazio congressuale e B2B per gli operatori del settore (14-15 febbraio 2019) ai quali verrà offerta la partecipazione a un ricco programma di convegni e workshop e l’inserimento nella fitta agenda di incontri B2B, da sempre generatrice di proficui scambi e confronti.

“Stiamo lavorando per estendere il più possibile il target dell’esposizione, con l’obiettivo di ampliare il pubblico di visitatori ma mantenendo alto il livello di qualità dei contenuti che contraddistingue Agri Travel & Slow Travel Expo”, afferma Stefania Pendezza, project manager dell’evento.

Tanti i focus che caratterizzeranno questa edizione a partire da Cammini e Vie Slow per concentrarsi poi sul Turismo Religioso e i Luoghi dello Spirito, che rappresentano il secondo grande tema iniziato nella 4^ edizione grazie alla partecipazione dell’Ufficio Pastorale dei Pellegrinaggi, del Tempo Libero e del Turismo della Diocesi di Bergamo e delle realtà ad essa connesse.
E poi, l’Agricoltura Familiare, argomento di grande importanza soprattutto in riferimento alla proclamazione dell’Assemblea Generale dell’ONU del 2019-20128 quale Decennio dell’Agricoltura Familiare: la 5^ edizione di Agri Travel & Slow Trave Expo si unisce a tali celebrazioni a dimostrazione dell’importanza del sostegno delle piccole e medie imprese che lavorano in campo agricolo e che quotidianamente assicurano sulle nostre tavole prodotti di qualità. E a proposito di cibo, sempre protagonista della manifestazione, altro focus sarà il Cibo della Montagna tra specialità e tradizioni.

Tante saranno le occasioni per approfondire queste ed altre tematiche in un salone che si rivolge al pubblico (che avrà Accesso gratuito alla fiera) con esposizioni, presentazioni, degustazioni, showcooking e tanto intrattenimento ma che si concentra molto anche sugli addetti ai lavori a cui sono dedicate le prime due giornate di giovedì 14 e venerdì 15 febbraio, con la sezione B2B ATEST – incontri ed eventi riservati agli operatori del settore.

Si prospettano così 4 giorni intensi di attività che animeranno il polo fieristico bergamasco, situato a pochi km dall’aeroporto internazionale Il Caravaggio di Orio al Serio (terzo scalo italiano per flusso di traffico) e non lontano da quelli di Milano Linate e Milano Malpensa, elemento questo che ha sempre favorito sia l’arrivo di numerose presenze nazionali e internazionali sia la creazione di una piattaforma di confronto dinamica e ricca di nuove progettualità per il futuro del turismo rurale e slow.

Per partecipare ad Agri Travel & Slow Travel Expo- Fiera dei Territori 2019 è possibile inviare una mail a agri-slow-travel@promoberg.it e collegarsi al sito www.agritravelexpo.it dove trovare tutte le informazioni.

News Correlate