Boom di approdi e pax crociere nel porto di Ancona

Anno da record per i croceristi nel porto di Ancona, che dal 5 maggio al 22 novembre 2019 registra 54 approdi di navi da crociera e 100.109 passeggeri, +49% rispetto al 2018. Lo attestano i risultati, illustrati del progetto di accoglienza turistica ‘Welcome to Ancona’, che vede impegnati la Cciaa delle Marche, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, la Regione Marche e il Comune di Ancona. Sono aumentati rispetto all’anno precedente, sia gli scali della Msc Sinfonia, in transito nello scalo dorico tutti i venerdì dalle 9 alle 18, passati da 20 a 28, sia quelli di navi da crociera di altre compagnie, cresciuti da 20 a 26. Sul totale dei passeggeri, quelli in transito sono stati oltre 84 mila, e in imbarco/sbarco più di 15 mila. Oltre il 21% dei croceristi della Msc Sinfonia ha scelto Ancona come porto di partenza e arrivo. Sugli 84.000 passeggeri in transito, tre quarti sono stranieri, con in prima posizione gli spagnoli (12%), seguiti dai francesi e dai tedeschi (entrambi al 7%), ma arrivano anche portoghesi, inglesi, americani (tutti al 5%) e australiani (4%).

Tra i passeggeri, il 9% ha scelto di visitare le Marche con escursioni organizzate: il 37% alle Grotte di Frasassi, il 22% la Riviera del Conero e il 21% Urbino, ma si stima che circa il 50% degli altri abbia visitato la città in modo autonomo, avvalendosi dei servizi e dei progetti messi in campo dai promotori di Welcome to Ancona. Tra questi, lo Iat della Regione Marche ubicato al Porto e l’Infopoint all’interno del Terminal Crociere, con la disponibilità di un App gratuita per scoprire il capoluogo in 100 minuti.
Molte le iniziative attuate da Comune e Cciaa per valorizzare chiese, beni culturali e musei, tra cui un biglietto unico per gli ingressi, itinerari guidati e orari potenziati, che hanno permesso d’incrementare il numero di visitatori. “Adesso – hanno annunciato i promotori di Wecome to Ancona Gino Sabatini, presidente Cciaa delle Marche, Rodolfo Giampieri, presidente Autorità Portuale, Paolo Marasca, assessore Cultura e Turismo del Comune, Ida Simonella assessore al Porto del Comune e Paola Marchegiani, in rappresentanza della Regione Marche -,occorre fare in modo che Ancona diventi il punto di partenza di un turismo crocieristico che pervada tutto il territorio regionale”. Soddisfatto il direttore commerciale di Msc Crociere Luca Valentini per il quale “le Marche sono un territorio strategico”. Confermata la presenza della nave Sinfonia anche per il periodo 10 aprile-9 ottobre 2020.

News Correlate