lunedì, 15 Agosto 2022

Enosophia esplora la vigna del dopo-covid

Un weekend di incontri, Italia autentica, borghi in festa e genuina convivialità, con proposte del gusto guidate dalle vibrazioni aggreganti del nettare di Bacco. È il richiamo di Enosophia, dal 23 al 25 luglio a Sant’Elpidio a Mare, in provincia di Fermo.
Venerdì pomeriggio attenzione puntata sui “nuovi vini” con il Forum Assoenologi e la partecipazione di personaggi quali Riccardo Cotarella, presidente nazionale dell’associazione ed enologo di fama mondiale, insieme al fenomeno più luminoso del connubio vino-digitale, ossia Marco Magnocavallo, AD di “Tannico”. A seguire un’innovativa degustazione professionale “phygital”, con postazioni di assaggio collocate in Umbria ed in Abruzzo, oltreché naturalmente a Sant’Elpidio a Mare, in connessione diretta tra loro. Alle 21.30, in Piazza Matteotti, il jazz diventa “Di-Vino” con il concerto opening del Sant’Elpidio Jazz Festival e la degustazione abbinata a prodotti del territorio.
Sabato pomeriggio percorso esperienziale in bici tra centro storico e vigne, ed in serata cena nei ristoranti del centro storico in abbinamento alle cantine del territorio ed uno spettacolo musicale.
Domenica 25 luglio approfondimento dedicato ad Andrea Bacci, illustre elpidiense vissuto nel XVI secolo, eclettico esploratore del sapere, archiatra pontificio ed estensore del primo vero trattato sul vino. A partire dalle 19 la piazza centrale di Sant’Elpidio a Mare si anima di vini e tipicità enogastronomiche locali. Il gran finale vedrà protagonista Tinto, conduttore di Decanter su Radio Rai, con una presentazione spettacolo in parole e musica del suo primo romanzo “Il collo della bottiglia”.
La seconda edizione di Enosophia è tappa del Grand Tour delle Marche (www.tipicitaexperience.it), il circuito di iniziative promosse da Tipicità ed ANCI in collaborazione con Regione Marche e con la partnership progettuale di Banca Mediolanum e Mediolanum Private Banking. www.enosophia.it

News Correlate