venerdì, 22 Ottobre 2021

300 mln di euro per The Student Hotel dai suoi azionisti

The Student Hotel (TSH) ha ottenuto 300 milioni di euro di finanziamenti dai suoi attuali azionisti Aermont e APG, con quest’ultima che fornisce €175 milioni del suo investimento attraverso la sua impresa LRF, gestita da LaSalle. Questo finanziamento alimenterà i piani di espansione internazionale consentendo alla società di avviare la costruzione di sette nuovi hotel di punta nelle principali città di passaggio dell’UE e di aggiungere quasi 3.000 camere al portafoglio esistente, di finanziare l’introduzione di tecnologie all’avanguardia nei suoi hotel e continuare a investire.
TSH prevede che il 2022 sarà un altro anno importante con potenziali entrate superiori a 100 milioni di euro, che è il 25% rispetto ai livelli pre-pandemia del 2019. Nel 2022 il gruppo inaugurerà altri 3 hotel, ampliando la propria presenza in Europa e aprendo oltre 1000 camere a Madrid, Barcellona e Tolosa.
“Durante la pandemia, abbiamo ottenuto risultati migliori di molte altre società alberghiere tradizionali. I nostri studenti, i clienti del co-working e del co-living sono stati molto leali e hanno contribuito a garantire un EBIDTA positivo nei nostri hotel. Grazie al nostro modello di gestione ibrido, siamo stati in grado di aumentare rapidamente le prenotazioni di alloggi per studenti in un momento in cui viaggi turistici e aziendali sono scomparsi. Nonostante tutte le restrizioni sui viaggi e la sospensione delle attività didattiche, abbiamo raggiunto una forte occupazione negli ultimi 18 mesi anche in nuovi mercati dove avevamo appena aperto. Questo ci ha permesso di attraversare la crisi del coronavirus uscendone più forti di prima,” ha detto il CEO di TSH, Charlie MacGregor.


Per l’anno accademico 2020/2021, TSH ha raggiunto un tasso di occupazione del 51% in tutte le sedi e tipologia di camere. Con la ripartenza e l’allentamento delle restrizioni nel mondo, il gruppo vede una forte ripresa della domanda. A settembre, le prenotazioni per soggiorni di lunga durata sono già tornate ai livelli del 2019 con un’occupazione vicino al 100% e con liste di attesa, da quando nel 2019 TSH ha trasferito oltre il 20% delle sue camere d’albergo al mercato degli affitti per studenti. Per l’intero anno 2022, TSH prevede di raggiungere un’occupazione mista in tutto il suo portafoglio superiore all’80%.

News Correlate