mercoledì, 14 Aprile 2021

AO Hostels punta a diventare prima catena di ostelli a zero emissioni entro il 2025

Da AO Hostels, catena tedesca di ostelli con 39 strutture in tutta Europa, c’è voglia di positività e speranza per il prossimo futuro.  “Abbiamo un obiettivo molto ambizioso –  annuncia Oliver Winter, CEO di AO Hostels – diventare la catena di ostelli più verde d’Europa”.
Con meno di 6kg di CO2 a pernotto, le emissioni delle strutture AO Hostels sono inferiori del 75% rispetto alla concorrenza, ma l’obiettivo è quello di azzerarle del tutto entro il 2025 e diventare così la prima catena di ostelli a zero emissioni in Europa. Per arrivare a questo risultato, l’azienda ha pianificato un investimento di 500.000€ per portare a termine tutte le 170 misure e le attività programmate nella ‘sustainability agenda’, tenendo anche conto degli importanti suggerimenti che arrivano dagli stessi dipendenti per preservare e gestire al meglio le risorse.
Alcune delle misure già adottate si riferiscono a: risparmio idrico; riciclo; pulizia naturale; Km 0; energia green; investire nel cicloturismo.
Grazie a queste misure e all’impegno concreto verso l’ambiente, gli ostelli AO Hostels hanno ottenuto di recente il certificato di sostenibilità ‘GreenSign’ di livello 3 e 4 che le classifica come strutture ricettive il cui concetto di sostenibilità viene messo in atto quotidianamente, seguendo tutti i principali criteri per un business sostenibile.

 

News Correlate