venerdì, 4 Dicembre 2020

Viva Resorts, nel 2015 occupazione record al 95%

Il 2015 è stato l’anno record per Viva Wyndham Resorts relativamente all’occupazione delle 6 strutture, ubicate in Repubblica Dominicana, Riviera Maya e Bahamas. Il dato del 92% registrato nel 2014 è passato a 95% nel 2015, percentuale record nella storia del brand, che ha comportato anche un aumento del fatturato del + 1%.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati, che sono stati possibili grazie a una costante diversificazione dei mercati e al sostegno dei nostri partner internazionali, TO, adv e compagnie aeree”, sottolinea Ettore Colussi, presidente e fondatore di Viva Resorts.

Per quanto riguarda il mercato italiano, dopo i buoni risultati dei primi 10 mesi, l’ultimo bimestre ha segnato un forte arresto. In seguito agli eventi di Parigi si è sentita la difficoltà di far ripartire le vendite su tutte le destinazioni, in particolare, sul Messico.

Da parte di Viva Resorts c’è tutto l’impegno a sostenere il mercato intervenendo con offerte, attività commerciali e road show. Nello scorso gennaio un fam trip in collaborazione con Francorosso ha portato in Repubblica Dominicana un totale di 25 adv, che hanno potuto sperimentare le località di Bayahibe e Samaná abbinate ai Viva Wyndham Dominicus Palace e al nuovissimo Viva Wyndham V Samaná.
A dicembre 2015 Viva Resorts ha aperto in Repubblica Dominicana 2 nuovi hotel all inclusive, riservati a un pubblico di over 18, V Samaná a Samaná e V Heavens a Puerto Plata.

V Samaná ha riscosso consensi da parte del pubblico, della stampa che ha partecipato al press trip e dei tanti agenti di cui sopra. V Samaná registra buone occupazioni, oltre l’80% per i primi mesi dell’anno.

Viva Resorts si pone sul mercato internazionale con 8 hotel: 2 in Messico, 1 alle Bahamas e 5 nella Repubblica Dominicana, di cui due appena inaugurati e posizionati col brand V Collection.

La catena ha concesso alcune esclusive in Italia: a Francorosso il Viva Wyndham Dominicus Palace e il Viva Wyndham V Samaná, a Settemari il Viva Wyndham Azteca, e ad Alpitour, per la stagione estiva 2016, il Viva Wyndham Fortuna Beach. Gli altri resort sono commercializzati da una rosa di tour operator.

“La stagione è cominciata abbastanza bene nonostante la situazione, a livello generale, non sia facilissima. Il mercato canadese, in sofferenza a causa della svalutazione della moneta, ha avuto una flessione inaspettata. Anche i mercati sud americani hanno dimostrato qualche flessione. Le prenotazioni relative ai mesi di marzo ed aprile sembrano però migliorare, quindi guardiamo al futuro con il nostro innato ottimismo. Certo sarà difficile bissare i numeri record del 2015, ma faremo del nostro meglio con rinnovato entusiasmo”, commenta Colussi.

Inatnto, Viva Wyndham Resorts riconferma la partecipazione alla Bit insieme all’Ente della Repubblica Dominicana. 

www.vivaresorts.com 

www.vcollectionresorts.com 

News Correlate