giovedì, 15 Aprile 2021

Franceschini convoca tavolo permanente con assessori cultura delle grandi città

Un tavolo di confronto permanente al ministero della Cultura è una delle decisioni prese nell’incontro fra il ministro Dario Franceschini e il coordinamento degli assessori alla Cultura delle grandi città che ha presentato le proprie proposte per una riapertura delle attività culturali in zona gialla e arancione con data certa e senza continui stop and go. Su questo punto il ministro ha preso tempo, disponibile ad approfondire le buone pratiche utilizzate nelle riaperture estive dai comuni in vista dei confronti con il Cts.

Filippo Del Corno (Milano), Lorenza Fruci (Roma), Barbara Grosso (Genova), Francesca Leon (Torino), Matteo Lepore (Bologna), Paola Mar (Venezia), Paolo Marasca (Ancona), Annamaria Palmieri (Napoli), Ines Pierucci (Bari), Paola Piroddi (Cagliari), Tommaso Sacchi (Firenze), Mario Zito (Palermo) hanno avuto la conferma delle misure di sostegno al reddito per i lavoratori del comparto ed è stato chiesto ai Comuni un approfondimento per l’individuazione delle eventuali categorie dei settori della Cultura che potrebbero non essere state ancora ricomprese nei meccanismi dei ristori. Altra loro proposta è stata quella “di creare un Fondo triennale – hanno spiegato in un comunicato congiunto – per la tutela degli ecosistemi culturali urbani: fondi vincolati gestiti direttamente e autonomamente dalle amministrazioni comunali, da erogare tramite procedura di evidenza pubblica per soccorrere e accompagnare alla ripresa quei soggetti che, per la loro natura ibrida, non sono compresi nelle forme di sostegno ordinarie previste dal ministero”.

News Correlate