TESTMSL

Alitalia: tutela salute passeggeri e personale è priorità

“In merito a dichiarazioni stampa riferite ad alcuni esponenti politici che richiedevano chiarimenti sui protocolli di sicurezza applicati a bordo, la compagnia ribadisce come la tutela della salute dei passeggeri e del proprio personale rappresenti la massima priorità”. Lo afferma Alitalia in una nota, ricordando di essere “stata fra le prime aviolinee a richiedere obbligatoriamente ai passeggeri di munirsi, prima di salire in aereo, di una mascherina protettiva da indossare. Alle persone che arrivano all’imbarco prive di mascherina, Alitalia fornisce gli esemplari che ha disposizione, in un momento in cui esse sono contingentate in Italia e scarse in tutto il mondo, e richiede a tutti i passeggeri di indossare il dispositivo di protezione pena lo sbarco dal velivolo”.

“Tale procedura di sicurezza si aggiunge peraltro alle altre misure straordinarie adottate da Alitalia per tutelare la salute dei viaggiatori e del proprio personale, talvolta anche mediante il ridisegno del servizio complementare di bordo. Inoltre, al fine di contenere la diffusione del COVID-19, Alitalia – prosegue la nota – ha intensificato le attività di sanificazione della propria flotta, con interventi giornalieri di disinfezione e pulizia di tutte le superfici delle cabine e degli interni degli aeroplani. Gli equipaggi di Alitalia sono addestrati per attivare, in caso di necessità, il protocollo sanitario previsto per la protezione dei viaggiatori dal rischio di contaminazione. Sugli aerei, il personale ha inoltre a disposizione un kit per rischio biologico in caso di passeggeri con sintomi sospetti, guanti di lattice per il ritiro del materiale distribuito a bordo e mascherine protettive da usare durante il servizio. Tutta la flotta di Alitalia è poi dotata di potentissimi filtri HEPA – come quelli delle sale operatorie – che assicurano una pulizia dell’aria in cabina al 99,7% ed il ricambio con aria dall’esterno trenta volte all’ora. Alitalia, infine – conclude la nota – ricorda come tutte le iniziative adottate a bordo e a terra rispettino pienamente le indicazioni delle Autorità nazionali (Ministero della Salute ed ENAC) ed internazionali (OMS/EASA)”.

News Correlate