Compagnia russa sospende charter, 43mila turisti bloccati all’estero     

Sospesi tutti i voli charter della compagnia aerea russa Vim-Avia. L’ente di sorveglianza russo (Rosaviazia) ha detto di aver iniziato trattative con altre compagnie per riportare in patria i turisti rimasti bloccati all’estero. Stando ai dati dei tour operator citati dalla Tass oltre confine, in Turchia, Grecia e Creta, Spagna e Italia, si troverebbero 43mila persone.

Il direttore dell’ente Rosturism, Oleg Safonov, ha dichiarato che la situazione è “sotto controllo”, che i turisti verranno “riportati a casa”, e ciò verrà fatto non con i fondi accantonati dai tour operator ma con “altri fondi”, senza dare ulteriori informazioni. Il Comitato Investigativo russo ha aperto un’indagine a carico dei dirigenti della compagnia, sospettati di “essersi appropriati dei soldi dei passeggeri”.

News Correlate