domenica, 27 Settembre 2020

Delta e Virgin Atlantic, al via l’alleanza strategica

La nuova joint-venture offre un network transatlantico più esteso e ulteriori vantaggi

Delta Air Lines e Virgin Atlantic Airways Ltd hanno siglato un accordo per la creazione di una nuova joint venture che garantirà un network transatlantico e maggiore concorrenza tra il Regno Unito e il Nord America. L’accordo prevede un investimento di 360 milioni di dollari da parte di Delta per l’acquisto di una quota pari al 49% del capitale di Virgin Atlantic attualmente detenuto da Singapore Airlines. Virgin Group e Sir Richard Branson manterranno la quota di maggioranza del 51% e Virgin Atlantic Airways conserverà il proprio logo e il certificato di operatività.
I punti salienti dell’accordo sono: joint venture integrata che opererà su base metal neutral dove entrambe le compagnie ripartiranno costi e ricavi di tutti i voli della joint venture; network transatlantico integrato tra il Regno Unito e Nord America con 31 voli andata e ritorno nei giorni di maggior traffico; vantaggi per i passeggeri inclusa la cooperazione sui collegamenti tra New York e Londra; vantaggi per i frequent flyer; accesso alle lounge aeroportuali Delta Sky Club e Virgin Atlantic Clubhouse per i passeggeri con uno status elite. Le compagnie presenteranno richiesta di immunità antitrust (ATI) al Dipartimento dei Trasporti statunitense per consentire una più stretta collaborazione e il coordinamento in materia di orari e voli.
“La nuova partnership con Virgin Atlantic rafforzerà le compagnie e ci permetterà di offrire maggiore concorrenza sulle rotte fra il Nord America e il Regno Unito, in particolare sulla tratta Londra – New York – ha detto Richard Anderson, ceo Delta – Unendo i punti di forza delle nostre due società in una joint venture, saremo in grado di offrire ai nostri clienti un network senza soluzione di continuità tra il Nord America e il Regno Unito e di continuare a costruire una compagnia aerea migliore per i nostri clienti, dipendenti e azionisti".
"I passeggeri beneficeranno della collaborazione tra due compagnie che operano fra Regno Unito, Stati Uniti, Canada e Messico grazie a tariffe competitive. Le compagnie aeree auspicano che il Dipartimento dei Trasporti comprenda i vantaggi che questa joint venture porterà ai passeggeri e acceleri i tempi di approvazione entro la fine del 2013. Il mercato transatlantico è il cuore di Virgin Atlantic, il nostro punto di partenza. Allineandoci con Delta potremo continuare a far crescere il nostro network nord-americano e offrire maggiori coincidenze in tutti gli Stati Uniti”, ha aggiunto Steve Ridgway, Chief Executive Virgin Atlantic.
La partnership consente ai vettori di offrire un più ampio network da Heathrow e di superare i vincoli di slot, che hanno limitato la crescita e la capacità competitiva di entrambe le compagnie. I due vettori opereranno un totale di 31 voli andata e ritorno nei giorni di maggior traffico tra il Regno Unito e il Nord America, di cui 23 da Londra-Heathrow. Il nuovo network offrirà ai passeggeri di entrambe le compagnie maggiori opportunità, migliori collegamenti e convenienti possibilità di prenotazione.

News Correlate