mercoledì, 8 Dicembre 2021

L’arte sale a bordo delle navi Msc con la scultura ‘Danza del Mare’

La scultura ‘Danza del Mare’ è stata creata per MSC Foundation in collaborazione con Venini, uno dei più stimati produttori di vetro al mondo che quest’anno celebra il suo 100° anniversario. La creazione simboleggia la dedizione di MSC Foundation nel proteggere e promuovere il nostro Pianeta Blu.
“La nostra missione è  di ripristinare il critico equilibrio tra le persone e la natura, entro una generazione, concentrandoci sulla protezione ambientale degli ecosistemi acquatici e marini in particolare. Venini e MSC Foundation condividono un profondo amore per il mare e un impegno comune per la sua protezione”, ha detto Daniela Picco, direttrice esecutiva di MSC Foundation.

Ecco alcuni curiosi dettagli su ‘Danza del Mare’:
Monica Guggisberg e Philip Baldwin sono i designer di questa bellissima creazione, realizzata da VENINI.
Il team VENINI ha contribuito all’ingegneria e allo sviluppo tecnico di questa colossale installazione alta 12 metri e realizzata a mano in ogni sua parte.
Ogni pesce e ogni palla di vetro rappresentano una creazione unica soffiata a mano.
È caratterizzata da un design a spirale che si assottiglia verso il centro, espandendosi fino a un diametro superiore ai 3 metri.
Conta 10 cavi verticali e un riflettore che la illumina verso l’alto.
Circa 190 pesci di molti colori – rosso, giallo e ametista – in tre misure (32, 38 e 42 cm) che nuotano a spirale raggruppati per colore, evocando i colori effervescenti dell’acqua e del mare.
Il design sfrutta la magia del vetro per esprimere la fluidità del mare e del suo ecosistema animale, vegetale e minerale, con coralli, pesci, alghe e ossigeno. L’immensa profondità ed estensione del mare, che copre il 71% della superficie del pianeta, è contenuta nella simbologia della scultura e richiamata dall’altezza e dalla densità del contenuto, come se il mare fosse racchiuso in un prisma svettante di bolle e pesci in movimento. L’opera è la sintesi dell’immagine dei polmoni della Terra, della nutrizione della Terra e di semplice bellezza, simboleggia così il ruolo indispensabile del mare nel nostro benessere e in quello del pianeta.
Nella sua fragilità, la scultura esprime anche la debolezza del suo soggetto e la misura in cui tutti gli ecosistemi esistono in un delicato equilibrio, che deve – per la nostra e la loro salute – essere rispettato, mantenuto e nutrito. Questo è il profondo messaggio alla base di quest’opera d’arte, che ricorda e ispira tutti noi a trattare l’acqua e la sua brulicante vita con il massimo rispetto e onore. Data la bellezza e l’abbondanza di tutto ciò che offre, come possiamo non farlo?
La scultura si trova nell’MSC Foundation Centre, e si sviluppa in altezza dal ponte 5 al ponte 8, è circondata da una parete di specchi che amplifica la luce e i colori emanati dall’opera ed illuminati da un riflettore posto alla base.

(foto di Ivan-Sarfatti)

News Correlate