TESTMSL

Ncl migliora gli itinerari 2019 e 2020 in Italia, Europa, Alaska, Asia e Australia

Norwegian Cruise Line ha annunciato le modifiche apportate ai suoi itinerari 2019 e 2020 per sfruttare la domanda per alcune delle destinazioni più richieste dai propri ospiti, come l’Italia e l’Europa. Infatti, la compagnia dispiegherà 6 navi nelle acque europee durante l’estate 2019.

Durante l’estate 2019 la Norwegian Pearl salperà in Europa, andando ad aggiungersi alla già flotta dispiegata sinora in questo continente, che con questa aggiunta raggiungerà le sei navi in partenza dai porti europei. La Norwegian Joy si unirà alla sua nave gemella, la Norwegian Bliss, navigando stagionalmente in Alaska durante l’estate 2019, mentre offrirà crociere lungo la Riviera messicana e il Canale di Panama nell’inverno 2019/2020. Sempre in questa stagione, la Norwegian Jade e la Norwegian Jewel espanderanno significativamente la presenza di Norwegian Cruise Line in Australia e Asia. Infine, la compagnia manterrà i suoi impegni verso il mercato crocieristico cinese posizionando la Norwegian Spirit in Cina a partire dall’estate 2020.

“La domanda in forte espansione nei nostri mercati principali, unita alle performance da record della Norwegian Bliss, continua a superare le nostre aspettative – ha detto Frank Del Rio, presidente e CEO di Ncl – Come risultato, stiamo sfruttando il vantaggio strategico delle dimensioni della nostra flotta per ottimizzare i nostri itinerari e soddisfare così le esigenze e richieste dei nostri clienti”.

Durante l’estate 2019/2020, i 2400 passeggeri della Norwegian Pearl andranno alla scoperta dell’Europa con itinerari in partenza da Amsterdam, porto strategico per soggiorni pre e post crociera in cui gli ospiti hanno facile accesso al cuore della città e al terzo aeroporto più grande d’Europa. La Norwegian Pearl salperà inoltre per crociere nel Mediterraneo con partenze dai porti di Roma (Civitavecchia), Venezia e Barcellona. Con il posizionamento della sesta nave, la compagnia rafforzerà la sua presenza in Europa, continente per il quale la domanda rimane molto forte da parte di tutti i mercati del mondo.

Ad aprile 2019, la Norwegian Joy sarà riposizionata da Shanghai a Seattle per offrirecrociere di 7 giorni in Alaska. La nave sostituirà la Norwegian Pearl diventando la terza nave in navigazione in questa regione e andando quindi ad aggiungersi alla Norwegian Jewel e alla Norwegian Bliss, la nuova nave della compagnia nonchè quella che ha ottenuto maggiore successo nella storia di Norwegian Cruise Line. Prima dell’arrivo a Seattle, la Norwegian Joy sarà sottoposta a miglioramenti e adattamenti del suo design per renderla quasi identica alla sua nave gemella, la Norwegian Bliss, per un investimento di 50 milioni di dollari.

Per completare gli itinerari della Norwegian Bliss e offrire agli ospiti più luoghi da esplorare e in cui sperimentare le bellezze naturali dell’Alaska, la Norwegian Joy offrirà crociere che includono tappe a Juneau, Ketchikan, Skagway, Holkham Bay e Icy Strait Point, da sempre noti per la natura incontaminata, la ricca cultura locale e il pesce fresco. La nave farà scalo anche a Victoria, nella British Columbia.

Dopo la stagione in Alaska, la Norwegian Joy si sposterà a Los Angeles per offrire crociere lungo la Riviera messicana e il Canale di Panama durante l’inverno 2019/2020. Il posizionamento di una nave nuova e all’avanguardia rappresenterà un punto di svolta per il mercato delle crociere invernali sulla costa occidentale degli Stati Uniti, storicamente poco servito.

Le vendite dei nuovi itinerari della Norwegian Joy saranno aperte il 24 luglio 2018 sul sito

www.ncl.com.

News Correlate