venerdì, 19 Luglio 2024

Bocca: perfetta la legge di New York su Airbnb

“Con gli affitti brevi di Airbnb New York ha fatto esttamente quello che noi chiedevamo in Italia, siamo molto internazionali evidentemente…”. È l’amara constatazione che fa il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca parlando con l’ANSA della stretta di New York su Airbnb e affitti a breve termine. La legge prevede che nella Grande Mela possano essere offerti in affitto breve solo appartamenti dove
gli host, cioè i proprietari o gli affittuari, risiedono in prima persona e sono effettivamente presenti.

“Non c’è da inventarsi nulla di nuovo, se anche altri Paesi come Stati Uniti e una città grande e prestigiosa come New York arriva alle nostre stesse identiche conclusioni. La via è quella: se tu affitti delle stanze nella casa in cui risiedi va bene, altrimenti no. Chi difende il tema degli affitti brevi dicendo che è un’integrazione al reddito familiare non considera questo: in Italia si comprano appartamenti appositamente per affittarli e questa è un’attività commerciale a tutti gli effetti, non un’integrazione del reddito ma un business. Quindi torniamo al tema di sempre: stesso mercato, stesse regole!”.

News Correlate