venerdì, 27 Novembre 2020

Bonaccorsi replica a Fiavet: già stanziati da Governo 625 mln per adv e TO

“Le agenzie di viaggio e i tour operator, così come tutti i comparti del turismo, sono stati e saranno sempre al centro delle attenzioni del Mibact. Sin dall’inizio dalla pandemia il ministero ha lavorato e lavora per assicurare ai lavoratori e alle aziende del settore aiuti per fronteggiare le ingenti perdite causati dagli effetti del virus. Non capiamo quindi la polemica di Fiavet rispetto al Decreto Ristori, dopo un continuo confronto in questi mesi con i vertici dell’associazione”. Lo dice Lorenza Bonaccorsi, sottosegretaria al Turismo del Mibact ricordando che “il ministro Franceschini ha firmato nei giorni scorsi un decreto che eleva a 625 milioni di euro l’impegno del governo per le agenzie di viaggio e i tour operator. Questo fondo per le agenzie di viaggio è stato aumentato grazie ai 400 milioni stanziati proprio con il DL Ristori, portandolo così ad un totale di 625 milioni di euro a fondo perduto. Il bando per l’erogazione del contribuito è stato chiuso il 9 ottobre e nei prossimi giorni inizierà l’erogazione dei contributi. In queste settimane il Ministero ha avuto anche continui contatti con Bruxelles perché lo schema di aiuto per le agenzie è tra i più importanti sin qui adottati per una singola categoria di imprese: si parla di ristorare oltre 5 mesi di calo di fatturato e senza il tetto di 150mila euro di contributo per impresa fissato dal DL Ristori. Sono, inoltre, contributi a fondo perduto che si sommano a tutte le altre misure adottate in questi mesi, incluso il credito di imposta per le locazione esteso fino a dicembre proprio nel decreto legge di venerdì. Dichiarare quindi che le agenzie di viaggio scompaiono dal DL Ristori è una cosa non vera, perché il settore ha visto riconosciuto uno strumento di ristoro dedicato molto più corposo”.

“Siamo sempre disponibili al confronto in una logica operativa e costruttiva, come abbiamo dimostrato in tutti questi lunghi mesi di collaborazione con le associazioni di rappresentanza del turismo. Auspichiamo che questo confronto continui nella direzione e con le modalità di trasparenza messe in campo fino ad ora” conclude Bonaccorsi.

News Correlate