venerdì, 27 Maggio 2022

Expo Turismo Gay, quest’anno si sdoppia: prima tappa a Milano

Nonostante lo choc per la strage di Orlando, la comunità Lgbt del mondo del turismo italiano guarda avanti. A Roma infatti sta per tornare la quinta edizione dell’evento italiano più importante del settore, ovvero l’Expo Turismo Gay. Che quest’anno si sdoppia in due appuntamenti: si parte il 19 giugno in occasione del Milano Pride Week 2016 (18-26 giugno) con ExpoTurismoGayOnTour che si avvicinerà alle persone per informarle sulle destinazioni gay friendly. L’offerta sarà presentata a bordo di un antico Tram Atm trasformato in una discoteca arcobaleno. Ad animare il percorso, direttamente da Zelig, La Cesira e le sue amiche drag queen.

Expo Turismo Gay il 13-14-15 ottobre traslocherà poi al Ttg Incontri di Rimini, dove ci sarà un apposito padiglione con tutti gli operatori e le destinazioni. A concludere l’appuntamento un convegno con la partecipazione di Alessandro Cecchi Paone.   

“I fatti come quelli tragici di Orlando – spiega Alessio Virgili, ceo Expo Turismo Gay e Italian Ambassador Iglta – incidono sul turismo in genere, e su quello Lgbt in particolare. Tantissimi gay viaggiano nel mondo in occasione dei Pride, riempiendo hotel, prenotando in largo anticipo. Spero che questo fatto non fermi nessuno dal viaggiare liberamente, perché quella sarebbe la vera vittoria perversa di chi ha compiuto l’attentato di Orlando”.   

Il turismo lgbt è in continua crescita come emerge anche dal 20/o rapporto mondiale sul turismo Lgbt. Tra le città la più amata è New York, seguita allo stesso livello da Los Angeles, San Francisco, Las Vegas e Chicago. Tra le nazioni dopo gli Usa le più visitate in Europa sono Inghilterra (7%), Francia (6%), Germania e Italia (a pari merito al 5%), Spagna (4%) e Olanda (3%). 

News Correlate