lunedì, 21 Settembre 2020

Moretti: incentivare treni, stop concorrenza aereo

E Matteoli replica: invece serve integrazione aerei-treni

Provocazione di Mauro Moretti, ad delle Fs, oggi al  Meeting di Rimini. "Perché non si incentiva l'alta velocità tra Roma e Milano, quando si consuma il 25% in meno rispetto all'aereo, si paga un quarto rispetto all'aereo, ancora si mantiene la concorrenza?" ha domandato l'amministratore delegato delle ferrovie aggiungendo che il gruppo sta comunque "continuando a fare investimenti, infrastrutturali e sui treni nuovi". Immediata la reazione del ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Altero Matteoli: "Che l'Italia apra alla concorrenza" nel settore delle Ferrovie "é inevitabile, piaccia o non piaccia al ministro, piaccia o non piaccia a Moretti. Prima o poi mi aspetto una proposta del genere – ha aggiunto il ministro – perché non chiudiamo Linate e Malpensa, tanto ci sono i treni". Per il ministro sono all'insegna della "debolezza" le "argomentazioni sulla concorrenza tra aereo e treno. "Piuttosto – conclude Matteoli – serve una integrazione delle reti, abbiamo bisogno di integrare treni e aerei, serve il miglior assetto gestionale di una offerta integrata per rispondere alle reali esigenze degli utenti".

News Correlate