Piace sempre di più il turismo sostenibile, ma solo pochi lo praticano

Agli italiani piace il turismo che rispetta l’ambiente e cerca di ridurre il consumo energetico e di risorse del territorio. Nonostante la crescente sensibilità ambientale, però, sono ancora pochi gli italiani che nel 2018 dichiarano di praticare realmente un turismo green (solo il 20% contro il 18% del 2017). E’ questo in sintesi il quadro che emerge dall’anticipazione dei dati dell’VIII rapporto ‘Gli italiani, il turismo sostenibile e l’ecoturismo’ realizzato da Ipr Marketing per la Fondazione Univerde, che sarà presentato completo il prossimo 27 settembre a Roma.

L’anticipazione dei dati è stata data in occasione del convegno organizzato dalla Fondazione Univerde, insieme al Touring Club Italiano e Ipr Marketing a Roma in occasione del decennale della Fondazione. In particolare, nel 2018 cresce al 78% la percentuale sul livello di conoscenza della definizione di “turismo sostenibile” (76% nel 2017) inteso come quello che rispetta l’ambiente e cerca di ridurre il consumo di energia e di risorse del territorio. Il 41% lo considera eticamente corretto e il 28% vicino alla natura.

In merito all’ecoturismo, invece, nel 2018 il 64% (contro il 62% nel 2017) degli intervistati conosce la definizione di ecoturismo come forma di turismo che rispetta l’ambiente, le popolazioni locali e valorizza le risorse naturali e storico culturali di un territorio.

Per Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione Univerde, bisogna spingere l’acceleratore “e diffondere il turismo anche nei piccoli centri e nelle aree interne e migliorare tutto il nostro settore formativo”.

News Correlate